Cubetti di ghiaccio e pelle del viso più tonica

Cubetti di ghiaccio e pelle del viso più tonica 18 Luglio 2017

Il nostro organismo, durante la stagione calda cerca con frequenza degli attimi e dei momenti di piacere, per potersi rinfrescare. Questa naturale necessità è avvertita, anche dalla pelle del nostro viso, perché in questa stagione dell'anno ha il costante bisogno di essere curata e protetta con piccoli, ma importanti gesti. In questa breve guida dedicata alla bellezza, vi spiegheremo come preparare dei rinfrescanti cubetti di ghiaccio, per migliorare il tono della vostra pelle, idratandola in profondità.

Cubetti di ghiaccio con il cetriolo e il miele

1/2 cetriolo

2 cucchiai di miele

Prendete il cetriolo (non toglietela buccia, perché ricca di proprietà benefiche) lavatelo per bene, tagliatelo a pezzetti e frullatelo con il frullatore e in seguito aggiungete la quantità di miele indicata. Mescolate con cura e poi aiutandovi con un cucchiaino, versate il preparato nel classico contenitore per i ghiaccioli e fate congelare. Applicate un cubetto sulla pelle del viso asciutta e pulita, massaggiandolo per 5 minuti, possibilmente la sera prima di andare a dormire. In questo modo, vi regalerete un puro momento di relax, permettendo all'epidermide di ritrovare il giusto benessere. I benefici che vi garantirà questo trattamento estivo saranno una pelle del viso nutrita, idratata, tonica, levigata e delicatamente profumata.

Un trattamento rinfrescante, con tanti benefici.

Ultime news
  • Da oggi bando al pessimismo: aumenta il rischio di infarto

    22 Luglio 2017

    Essere pessimisti fa male al cuore. Secondo uno studio finlandese, infatti, il pessimismo raddoppia il rischio di morire per malattia delle coronarie.

    Lo studio, effettuato presso l’ospedale centrale Paeijaet-Haeme e pubblicato sulla rivista BMC Public Health, ha coinvolto 2.267 persone, uomini e donne finlandesi di età compresa tra i 52 e i 76 anni.

    In fase di avvio, tutti i volontari sono stati sottoposti ad un questionario per valutare se la loro indole fosse di natura ottimista o pessimista. Successivamente, il loro stato di salute è stato monitorato per alcuni anni, tenendo conto di tutti i fattori che possono notoriamente comportare il decesso per cause cardiovascolari.

    Dai risultati è emerso che le persone più pessimiste correvano un rischio di morte per infarto di 2,2 volte maggiore rispetto agli ottimisti.

    “I livelli di pessimismo possono essere misurati facilmente”, ha spiegato l’autore dello studio, Mikko Pänkäläinen, “e il pessimismo potrebbe essere uno strumento molto utile insieme ad altri fattori di rischio noti, come il diabete, l’ipertensione o il fumo, per determinare il rischio di mortalità per malattie coronariche”.

    Se questo studio segnala gli effetti deleteri dell’indole pessimista, un'altra ricerca, effettuata dagli scienziati dell'Università dell'Illinois, ha appurato invece l’effetto positivo dell’ottimismo sulla salute cardiovascolare.

    Secondo gli esperti, infatti, le persone ottimiste hanno dal 50 al 76% di probabilità in più di avere un cuore in salute.

  • Cosa fare in caso di punture di zanzare?

    21 Luglio 2017

    L'arrivo della piacevole e della tanto attesa stagione calda, porta con se anche dei spiacevoli e fastidiosi nemici, che si chiamano zanzare e come vampiri assetati, non vedono l'ora di nutrirsi del nostro sangue. Le punture di zanzare, sono molto frequenti durante la stagione estiva e causano prurito, arrossamenti, gonfiore e in alcuni casi possono, anche essere accompagnate da dolore.

    Vediamo alcuni rimedi naturali, specifici per trattare le punture di zanzara, che apportano sollievo e riducono il fastidio.

    Il ghiaccio, avvolgete un cubetto di ghiaccio in un panno sottile di cotone, tamponate la puntura di zanzara e avvertirete, una piacevole sensazione di sollievo.

    La saliva, dovete applicarne una piccolissima quantità direttamente sulla puntura di zanzara. Disinfetta e calma il prurito.

    Il dentifricio al mentolo, è particolarmente consigliato, perché rinfresca e attenua il prurito e il bruciore.

    Il gel di aloe vera, basta estrarre un pò del suo succo gelatinoso dalle sue foglie e applicarlo, sulla zona del corpo dove compare il fastidio. Lenisce il prurito e svolge, un'azione disinfettante.

    Il bicarbonato di sodio, sarà sufficiente mescolare la punta di un cucchiaino con un pò d'acqua e applicare questa "pappetta" direttamente sulla puntura di zanzara. Disinfetta e calma il bruciore.

    L'aglio, se decidete di mangiarlo è ottimo per tenere lontane le zanzare. Al contrario, se siete stati ormai punti, potete strofinarlo, perché apporta sollievo immediato.

    Una zanzara vi ha punto? Ora sapete, come comportarvi.

  • Acqua detox alla frutta

    20 Luglio 2017

    In un precedente articolo vi abbiamo parlato dell'acqua detox al cetriolo, di come si prepara e dei suoi straordinari benefici per il nostro organismo. Siccome ci sentiamo in dovere e riteniamo sia giusto, cercare di accontentare i gusti di tutti, questa volta vi spieghiamo come preparare questa bevanda, usando come ingrediente principale la frutta.

    Acqua detox - pesca, kiwi e limone -

    Gli ingredienti che vi occorrono sono:

    1 litro di acqua fresca

    1 pesca matura

    1 kiwi maturo

    1/2 limone

    Avete bisogno di un contenitore in vetro abbastanza grande (pulito) e munito di un tappo per la chiusura. Versateci il litro di acqua fresca e aggiungete la pesca, il kiwi e il mezzo limone tagliando il tutto a fette, eliminando la buccia. Lasciate riposare per 24 ore nel frigorifero e quando il tempo è trascorso, consumate la vostra acqua detox per 2 giorni, durante l'arco della giornata, possibilmente lontano dai pasti principali.

    I benefici che riscontrerete bevendo quest'acqua aromatizzata alla frutta sono:

    rafforzamento del sistema immunitario

    eliminazione delle tossine

    azione drenante e diuretica

    addome sgonfio e pancia piatta

    pelle del viso e del corpo più luminosa

    I gusti alimentari sono diversi e noi, ci prendiamo cura di soddisfarli.

Rubriche
  • COMBATTERE LA CELLULITE

    05 Luglio 2017

    La cellulite è l'incubo e il dramma di tutte le donne, ma grazie alla natura è possibile combatterla in modo efficace, infatti i rimedi naturali ci offrono più vantaggi di quanto noi possiamo immaginare. Se consumate del caffè in casa fatto con la moka, mi raccomando non gettate via i fondi perché saranno il vostro benefico rimedio naturale per andare a trattare la cellulite in profondità.

    Andiamo a preparare una crema per fare un massaggio anti-cellulite completamente naturale, che non avrà controindicazioni e con la giuste applicazione e la dovuta costanza donerà ottimi risultati.

    Prendete tre o quattro fondi di caffè, che vi sono avanzati dalla moka e metteteli in un recipiente non troppo piccolo aggiungete l'olio extra vergine quanto basta e un cucchiaino di sale grosso, aiutandovi con un mestolo andate a creare un impasto omogeneo facendo legare con cura gli ingredienti tra di loro, fatto questo la vostra crema anti-cellulite è pronta. Inumidite le parti del corpo che volete andare a trattare e massaggiate la vostra crema naturale con i polpastrelli, effettuando movimenti rotatori e con pressione insistendo dove al tatto sentite l'accumulo di adipe,questo massaggio anti-cellulite deve essere fatto per almeno dieci minuti e ripetuto almeno tre volte a settimana preferibilmente la sera. Terminata questa operazione, rimuovete il composto sotto la doccia con acqua tiepida usando il vostro abituale bagnoschiuma, dopo esservi asciugate non mettete la crema idratante, perchè l'olio extra vergine avrà già svolto questa funzione donando alla pelle ciò di cui ha bisogno.

    Perchè abbiamo usato questi ingredienti? I fondi del caffè contengono proteine stimolanti che andranno ad agire sulla circolazione, l'olio extra vergine è un prezioso e potente idratante, che nutrirà la pelle e il sale eserciterà la funzione di uno scrub andando ad eliminare l'accumulo delle cellule morte, che soffocano l'epidermide.

    Con i mezzi giusti potete combattere la cellulite, la natura vi offre questo vantaggio.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.